Ciclo di tre incontri sul Sacro Femminino

A distanza di molti anni di inattività, le iniziative dell’Associazione LiberArte vogliono riaprire rivolgendosi alle donne, promuovendo un Ciclo di incontri web dedicati alla Riscoperta del Sacro Femminile.

Per partecipare occorre versare la quota associativa annuale di iscrizione (valevole 13 mesi di 28-29 giorni) e pari a 13€ + una quota per la partecipazione al percorso pari a 4€ a copertura delle spese di organizzazione del Ciclo.

Il Ciclo-approfondimento si svolgerà online (in vocale) sulla piattaforma Zoom ed è rivolto esclusivamente alle donne, è possibile accedervi solo su invito, per partecipare quindi dovete inviare una email all’indirizzo: ass.sociocultliberarte@gmail.com.

Il Per-Corso (cammino) sarà suddiviso in 3 appuntamenti portati avanti da Spiral Red Earth (link ai suoi 2 blog: La strada della Sciamana e La strada della Sciamana Creatività Sacra).

I 3 appuntamenti sono suddivisi per tematiche interconnesse tra loro:

1: Sacro Femminile recupero Creativo Anima(le)

2: Sapienza Creativa e Generativa Femminea

3: Ri-partire da se: Il femmineo si ritrova

Il Per-corso si terrà dal 21 al 23 dicembre 2020 una tre giorni che avrà i seguenti orari:

  • 21 dicembre 2020: dalle 18:30 alle 19:30
  • 22 dicembre 2020: dalle 18:30 alle 19:30
  • 23 dicembre 2020: dalle 18:30 alle 19:30

per partecipare occorre versare la quota di 17€, inviandoci un email all’indirizzo sopra esposto e manifestando l’intenzione di partecipare al per-corso. 

Una volta versata la quota vi verrà inviata la tessera associativa già compilata con i vostri dati. 

Prima di contattarci vi chiediamo gentilmente di leggere la due pagine dedicate alla presentazione (breve) della nostra Associazione e quella dedicata al tesseramento grazie.

Per-Corso

Per-correre, senza velocizzare.

In questo post riportiamo le ragioni per cui abbiamo definito il nostro primo appuntamento di ripresa delle attività associative, come Per-Corso.

Nel Per-Correre avvengono incontri, si cambia, si ascolta e ci si mette alla prova, si scopre e si vive, si generano nuove forme e l’adattamento diventa una costante.

In un mondo dove gli obiettivi nascondono cammini accidentati per non dire frammentati e spesso privi di responsabilità soggettive e collettive, il Per-Corso viene abusato, la sua Pratica, l’Esperienza che ne consegue vengono strumentalizzate.

E lo stesso Cammino ne risulta compromesso, ma senza Cammino/Per-Corso non esiste alcun fine.

Dall’artificio alla Crea(Azione) un cambio di paradigma.

La dimensione del cerchio femminile

Per la tre giorni che abbiamo organizzano spicca un dato, un dato che certamente molte e molti criticheranno.

Tale dato evidenzia che il Per-Corso si rivolge solo alle donne.

C’è una ragione per questa scelta, tale ragione risiede nelle stesse motivazioni che portarono il femminismo degli anni 70 a scegliere luoghi separati non discriminatori.

Il mondo che viviamo non è neutrale, in esso vi è un palese sbilanciamento di potere che viene perfino negato, e nel quale spazi destinati solo alle donne vengono sfiduciati se non stigmatizzati e vietati, e comunque costantemente messi alla gogna.

In questo post spieghiamo la ragione, anzi le ragioni per le quali abbiamo deciso di rivolgerci esclusivamente alle donne.

Per-Corso Cammino nel Sacro e Creativo Femminile

Vogliamo riportare anche qui il post che abbiamo pubblicato su Blogger.

Ecco il link nel quale sono raccolti tutti gli articoli-post di supporto a questa tre giorni che abbiamo organizzato.

Nel link troverete anche il rimando (sempre sotto forma di link) all’articolo che Spiral Red Earth ha scritto in relazione al per-corso/cammino.

Buona lettura.

Presentazione Cammino verso il Femminino Sacro e Creativo

Come anticipato la nostra associazione sta organizzando un per-corso/Cammino sul tema del Femminino Sacro e Creativo in quanto Generativo.

Ecco un video che presenta gli appuntamenti (online) che abbiamo programmato, a breve maggiori informazioni sulle date.

Cogliamo l’occasione per ricordare che per partecipare a qualunque iniziativa promossa da LiberArte occorre iscriversi all’Associazione, per richiedere l’iscrizione potete scriverci a questa email: ass.sociocultliberarte@gmail.com

Il simbolico ritrova la sua via,

Si esprime e riconosce

Si espande e non si perde

La creatività femminile è azione sacra

Costruire il mondo o generarlo-crearlo?

La nostra Associazione sta organizzando un Cammino/per-corso approfondimento sul tema della Creatività Femminile.

Ne accenniamo in questo post.

Oggi abbiamo voluto fornire un contributo al vasto tema della creatività vista in un ottica femminile, depurata di stereotipi e in grado di rimettersi in contatto con Mente, Anima e Corpo.

Il femminile ha necessità di fare questo e quindi giro anche su questo blog l’intero contributo ed il link al post.

Sacralità & creatività: prospettive inverse

Materiali per il prossimo per-corso sul Sacro Femminile e la Creatività.

—————————————————————————–

La creatività è stata usata per costruire narrazioni, ma è stata anche impiegata per prospettarle e declinarle.

Nel primo caso l’uso è stato strumentale, nel secondo si è attinto a qualcosa di più profondo rispetto a ciò che viene definito come “arte” ovvero il “saper fare”, perché sul piano etimologico arte significa: manipolare la materia o meglio gli oggetti.

La creazione è insita nelle specie, l’arte è solo umana.

Vogliamo partire da questa concezione e idea che ha carattere divisivo, un carattere tipico di un certo approccio antropologico (maschio centrico) e andare indietro.

L’arte è stata considerata appannaggio della sola specie umana.

Quella preistorica è arte?

Creatività e arte sono davvero in opposizione?

Saper fare e Genesi.

A noi appaiono su una linea di continuità che non è necessariamente oppositiva, può diventarlo ma non nasce come oppositiva.

Anzi le due definizioni possono anche essere considerate come sinonimi.

Cosa avviene quando è una donna a riappropriarsi di questa capacità?

Inversione di tendenza societaria

Nel grembo della Madre avviene la trasformazione che non separa vita, morte e rinascita
Nel grembo della Madre l’altro da se trova luogo, trova accoglienza e nutrimento

Nel grembo della Madre la capacità rigenerativa e generativa si rende arte

Spiral Red Earth 


Questo stralcio di poesia inedita è stato scritto da Spiral Red Earth.In natura la Terra è la Madre, ma lei è anche il Cielo, in molte cosmogonie antiche Terra e Cielo non sono separati come poi avvenne con l’istituzione dei patriarcati.Il Popolo delle Stelle (Dogon) ce lo ricorda, siamo formate della stessa materia chimica che compone le Stelle.

Sacro in origine significava interdire con gli indoeuropei diventa: attaccarsi
Arte significa saper fare

Creatività significa fare-realizzare Ribaltiamo tornando alle pitture rupestri.

La donna sa fare, sa creare, genera da se dal suo grembo la vita e compie atti sacri. Immaginiamo un mondo nel quale a governare non sia la Mente ma l’Anima assieme alla Mente, anzi con più Menti, immaginiamo il Sacro Femminile, in pratica un mondo nel quale la legge di Natura permette l’evoluzione nell’adattamento e nella perenne trasformazione dove casualità e ragione sono un tutt’uno, non è forse questa la fantasia? non è forse questo un ordine simbolico dove l’adulta realtà (al pari delle altre realtà) resta ancorata al sentire e per questo non può ne violare, ne indulgere nell’artificio come invece pretende di fare un mondo costruito invece che generato?

Entrare nelle profondità della Terra, codificare con l’istinto la Natura Madre significa generare quelle pitture.Saper fare senza dividere tra arte e creatività, perché le due cose sono una significa recuperare non solo sul piano simbolico, ma anche su quello sciamanico un qualcosa solo apparentemente disconosciuta.Camminare indietro significa reperire nutrimento per l’Anima, dove altre ed altri vedono aridità.

———————————————————————
Questo piccolo contributo è parte integrante del Per-Corso di tre appuntamenti che l’Associazione LiberArte sta organizzando con Spiral Red Earth sul tema del Sacro Femminino e sulla Creatività Femminea.

Per informazioni e domande potete contattarci alla seguente email: ass.sociocultliberarte@gmail.com

LiberArte: Perché del nome

Quando venne fondata l’Associazione LiberArte si intendeva creare uno spazio comunicativo nel quale si incontrassero le spinte artistiche delle singole persone, da qui il “Liberare” l’arte, l’idea era quella di interconnettere le diverse forme di approccio artistico alla vita, un progetto ambizioso.

Nel corso del tempo tale spazio-luogo si è trasformato.

Come scriviamo anche nell’altro nostro blog nella presentazione la base resta, ma cambiano le soggettività che la agiscono e cambia anche l’approccio.

La nostra Associazione oggi svolge attività rivolte alle donne e alla spiritualità femminile, questo approccio diventa metodo per valorizzare quello che nel patriarcato non è mai stato evidenziato, ovvero il Genius Loci la Genia (Creatività) Femminile.

Oggi quel Liber per noi che aderiamo all’Associazione assume una valenza declinata al femminile, siamo cresciute e abbiamo attraversato noi stesse, quindi rivolgerci e volgere lo sguardo verso il femminile significa agire sul piano politico e sociale in modo differente rispetto a come facevamo prima.

L’arte e la spiritualità al femminile sono movimento ed hanno una valenza politica ben definita visto che quando è la donna a narrare il mondo attraverso la creatività si riappropria di un qualcosa di antico e moderno assieme e agisce un atto politico in un quadro di classificazione gerarchica del sessi, e alla nostra associazione non piace alcuna gerarchia.

LiberArte è presente oltre che qui anche su questi ulteriori canali-siti-blog-social:

  1. Blogger
  2. Spiritual
  3. Bloglovin’
  4. Pinterest
  5. MeWe